Skip links

Vale la pena partecipare ai concorsi fotografici?

Oggi andremo a parlare di concorsi fotografici.

Vale la pena partecipare? Sì e no.

Questi maledetti odiati o bellissimi a seconda dei punti di vista concorsi fotografici ci partecipiamo o no cosa fare?

Sicuramente ne abbiamo visti nascere un sacco, si moltiplicano sempre di più ogni anno, ci sono concorsi mondiali e concorsi locali e concorsi nazionali.

Ci sono un sacco di concorsi di fotografia: concorsi dedicati ad un argomento,concorsi con diverse categorie su categorie, giudici importanti, giudici sconosciuti. Insomma come fare a decidere tra tutti questi concorsi?

Sicuramente partecipare ad un concorso e magari vincerlo potrebbe essere una cosa molto bella da fare, farebbe sicuramente piacere al proprio ego quindi sicuramente ti fa piacere poter vincere un concorso fotografico ma va sempre capito se con il concorso fotografico può essere utile per te oppure è solamente un’assegnazione di un premio che metti nell’elenco ho vinto il premio.

Quindi quello che ho fatto io in questi anni è andare a selezionare con molta attenzione quali sono i concorsi fotografici a cui partecipo e quelli a cui non partecipo.

Ho capito che per il genere che faccio io che è ritratto contemporaneo non è facilissimo trovare concorsi fotografici adeguati. Questo proprio perché spesso comunque in tutti questi concorsi si va a valutare più una fase una parte artistica della foto più che una vera constatazione della tecnica che c’è in quella foto. Questo perché, ne parlavamo anche in un video precedente, il concetto che la fotografia viene sempre associata all’arte.

Quindi nei concorsi di fotografia vengono spesso premiati i ritratti che sono arte, che comunicano emozioni, che suscitano la sensazione non è esattamente quello che faccio io perché non fotografo magari sconosciuti, non fotografo persone in particolari stati emotivi Insomma faccio delle foto di ritratto contemporaneo e quindi per forza di cose sono il primo io stesso a non considerarle delle foto artistiche, a non considerarle arte proprio perché non mi considero un artista.

E allora quello che ho deciso di fare con i concorsi è di prenderli più come metodo per andare a verificare la qualità del mio lavoro. Quindi per farlo ho dovuto cercare dei concorsi che proprio si dedicassero a questo tipo di foto.

Questo tipo di ritratto che è il ritratto contemporaneo e non fossero semplicemente dei concorsi generici dove potessero partecipare chiunque con foto che sicuramente l’atto artistico sarebbero state molto più coinvolgenti rispetto magari a quello che sono i miei ritratti e in questo mio girovagare ne ho trovato solo uno, solo un concorso al mondo che rispecchia un po queste caratteristiche che si chiama The Portrait Masters Award.

É un concorso che si tiene un paio di volte l’anno, è un concorso internazionale quindi può partecipare chiunque da qualsiasi parte del mondo ma la sua particolarità è che ha un sistema di accredito quindi non non è proprio una classifica quindi non è che chiunque partecipa può arrivare primo o secondo e via dicendo non c’è una classifica ma ad ogni foto viene attribuito un punteggio, un punteggio che ti porterà ad ottenere il riconoscimento di bronzo di argento o d’oro.

É un concorso che è dedicato molto al ritratto contemporaneo c’è proprio una categoria dedicata a questa specialità è quella con cui ho partecipato negli anni ormai ma da circa un anno non si può più partecipare dall’Italia quindi è qualcosa che ormai è esclusa dai nostri radar.

Ho quindi deciso di sfruttare questo tipo di concorso, questo tipo di premiazione per verificare se il lavoro che facevo con i miei clienti fosse davvero a livello dei più alti standard di fotografia di ritratto contemporaneo del mondo perché i giudici che vanno a giudicarlo si occupano di questo.

Quindi sono in grado di fare questo tipo di valutazione, quindi non sono dei fotografi che si occupano di altre cose ma fanno anche loro questo e quindi sono in grado di farti capire se la tua foto raggiunge i più alti standard professionali del settore oppure no.

Molti fotografi si associano a questo concorso o in generale ai concorsi cercando in tutti i modi di ottenere il riconoscimento più ambito e ottenere i primi posti fotografando magari modelle andando a studiare tutto nel dettaglio, il look, la parrucchiera, i capelli insomma facendo di tutto e di più per cercare di ottenere quell’ambito primo posto quell’ambita medaglia d’oro.

Quello che invece faccio io è proprio il contrario. Ho partecipato a questo concorso diverse volte negli anni semplicemente con le foto che ho scattato nel mio studio con i miei clienti quindi quello che volevo fare era proprio capire se le mie foto che faccio costantemente fossero ai più alti standard.

Ogni volta che ho partecipato infatti ottenuto il riconoscimento di bronzo con le mie foto che vuol dire che le foto sono state riconosciute ai più alti standard internazionali di fotografia di ritratto. E questo per me è stato un grandissimo orgoglio motivo per cui consiglio anche di valutare di partecipare ai concorsi.

Ma questo video vuole infatti essere un invito a cercare di far capire di valutare con attenzione quali sono i concorsi in cui andare a partecipare perché non tutti i concorsi possono essere utili a quello che è il tuo lavoro o quello che il tuo percorso per diventare un fotografo di ritratto contemporaneo.

Perché capisci che ora io che posso dire ai miei clienti di avere ottenuto dei riconoscimenti internazionali fotografando la baby sitter, fotografando un’assistente da poltrona del dentista, fotografando una flautista.. sicuramente ha un impatto maggiore rispetto a poter dire che ho ottenuto dei riconoscimenti internazionali ma fotografando una modella alta un metro e ottanta di 20 anni e perfettamente vestita con un abito da 300 euro.

Valuta se il concorso a cui stai partecipando ha una certa valenza e soprattutto con quali foto potresti riuscire ad ottenere il riconoscimento se sono foto che possono dare un valore a tutti i tuoi clienti o se poi sarebbe solo un titolo che andrebbe ad appagare solamente il tuo ego e non avrebbe poi nessun senso per quello che è la tua attività e il tuo lavoro.

Per chiudere quindi il concetto sui concorsi fotografici ti invito a valutare appunto con attenzione io personalmente ho individuato solo questo concorso come concorso utile a quello che è il mio percorso lavorativo il mio percorso da fotografo di ritratto contemporaneo ma se tu dovessi trovarne un altro o chiedermi un’opinione su qualche concorso lascia pure un commento qui sotto. Sarò felice di aiutarti a risponderti e ti do appuntamento al prossimo articolo.

Lascia un commento