Marco De Liso | Come ho vinto 4 bronzi al concorso internazionale “The Portrait Masters”
308
post-template-default,single,single-post,postid-308,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.1.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive,elementor-default

Come ho vinto 4 bronzi al concorso internazionale “The Portrait Masters”

Martedì 13 marzo 2018 sono stati annunciati a Los Angeles i risultati del “Portrait Masters 2018”, un programma di accredito internazionale che vede tra le proprie categorie il Ritratto Contemporaneo.

Si tratta di un programma alla sua seconda edizione che si svolge 2 volte all’anno con lo scopo di certificare una costate produzione di immagini di alto livello da parte di un fotografo.

Creato dall’ideatrice mondiale del Ritratto Contemporaneo Sue Bryce, è formato da diverse categorie giudicate dai migliori giudici di concorsi fotografici del mondo.

Per vincere dei premi di fotografia servono modelle e ballerine?

I fotografi sono da sempre pieni del loro ego e soprattutto molto competitivi.

Per questo esistono nel mondo centinaia di concorsi di fotografia e se potessero i fotografi vorrebbero partecipare a tutti!

Questa loro voglia di vincere li porta a studiare servizi fotografici appositamente per ottenere il primo posto.

Studiano tutto nei dettagli, cercano la modella perfetta (mi raccomando taglia 38) o una ballerina (così se è brava fa tutto lei e il fotografo deve solo fare clic), l’abito giusto (si a volte lo comprano appositamente) e poi passano ore ore ed ore al fotoritocco (non vorrai mica che si veda una ruga!).

L’approccio è quindi del tipo “o la vittoria o la morte!”. Conosco tantissimo fotografi così e ce ne sono anche in Italia.

Ottengono ennemila premi, fanno la sfilza di badge sul loro sito a tal punto da dover fare una pagina apposta del loro sito per elencare tutti premi e premietti che hanno vinto.

Io no. Non voglio giocare a questo gioco.

Non trovo nessun senso nell’ottenere un premio solo perché ho fatto di tutto per ottenerlo. Non è troppo facile?

E così ho deciso di partecipare ad un concorso solo al “The Portrait Masters”.

E partecipo con le mie foto normali della vita di tutti i giorni, con le foto delle mie clienti.

Non cerco modelle, non cerco ballerine, lascio tutte le rughe possibili!

E così in questa nuova edizione ho ottenuto 4 bronzi.

4 bronzi arrivati tutti applicando il mio metodo Icàstico, il primo metodo in Italia per garantire a chiunque una foto degna di una rivista (ed ora anche degna di un premio internazionale!).

C’è la foto di Valeria, una baby sitter di 40 anni che odiava farsi fotografare.

Poi c’è Veronica, una flautista, insieme al suo fidanzato.

E poi ci sono io! Si ho mandato anche un mio selfie fatto mentre provavo le luci per una cliente.

Lo avresti mai detto che una baby sitter poteva competere con una modella??
Io si ed ora posso dire di averne le prove 🙂

Se vuoi anche tu avere un ritratto degno di un premio internazionale scrivimi a info@marcodeliso.it

Marco De Liso è il primo fotografo in Italia specializzato in Ritratto Contemporaneo, ed ha portato il concetto di Ritratto Professionale anche alla portata di chi non è una fotomodella/un fotomodello ma vuole un ritratto che evidenzi la sua bellezza.

Nessun commento

Scrivi un commento