Stefano Zulian racconta il metodo Icàstico

Fare il mio lavoro non è semplice.

Bello sicuramente, ma non è facile.

Lo faccio perché mi piace, perché mi piace vedere le reazioni delle persone quando si vedono in foto, soprattutto di quelle persone che prima odiavano farsi fotografare e poi si commuovono quando scoprono che anche loro possono venire bene in una fotografia.

Mi emoziono in quei momenti e mi sono emozionato anche con Stefano Zulian, blogger di Touch of Class Image.

Con Stefano la sfida forse era anche più difficile perché in realtà lui aveva già fatto qualche servizio fotografico e dimostrargli che il metodo Icàstico era diverso da tutto quello che aveva già provato era doppiamente difficile.

Ma sono sicuro del mio metodo per cui non ho esitato ed abbiamo lavorato insieme come faccio con qualsiasi altro cliente.

Prima l’appuntamento obbligatorio per poter accedere il mio metodo: Progetto Ritratto.

Durante questo appuntamento sono emersi vari aspetti e caratteristiche della sua vita e della sua personalità ed è stato subito chiaro come doveva essere il suo servizio di Ritratto Contemporaneo.

Il giorno del servizio eravamo entrambi super preparati e la sessione è andata come da programmi tra risate e momenti di serietà.

Ma mai mi sarei aspettato la sua reazione quando è venuto a vedere i suoi ritratti.

 

Uno Stefano stupito, uno Stefano senza parole…e non è facile lasciare un blogger senza parole!

Ha deciso di raccontare la sua esperienza nel suo blog per cui se vuoi saperne di più ti lascio il link al suo articolo.

No Comments

Post A Comment